Aree Pilota

Rimini (Italia)

Perchè Rimini è stata scelta come area pilota?

Temperature in aumento

La temperatura media registrata tra il 1991 e il 2015 (13,9°C) è aumentata di quasi un grado rispetto alla temperatura media registrata tra il 1961 e il 1990 (13°C).

Diminuzione delle piogge

La quantità media di piogge è diminuita, passando da 830 mm a 789 mm: anche se questa variazione non è particolarmente forte, la distribuzione delle piogge è cambiata, con precipitazioni più intense in autunno ed estati sempre più asciutte.

Eventi meteorologici estremi

Eventi meteorologici estremi si verificano con sempre maggio frequenza (es. una nevicata particolarmente intensa a Febbraio 2012, un nubifragio nell’estate 2013): anche eventi di minore intensità, ma di forte impatto si verificano ormai con frequenza annuale.

Cracovia (Polonia)

Perchè Cracovia è stata scelta come area pilota?

Diverse condizioni climatiche tra il centro e le aree periferiche

Nelle aree centrali della città l’effetto isola di calore determina una variazione di temperatura media di circa 1.2 °C, che in alcuni casi arriva fino a 5-7 °C, e le precipitazioni si verificano con maggior frequenza rispetto alle zone periferiche.

Forti precipitazioni

Da inizio 2000, temporali e tempeste moto intensi hanno causato alluvioni, danni ai tetti e alle linee tranviarie e perdite in agricoltura, causando danni per diversi milioni di euro.

Stato di salute delle piante

Il micro clima urbano causa costanti shock alle piante e alla vegetazione: gli alberi esposti a tali stress crescono più lentamente, si ammalano con maggiore frequenza e spesso muoiono o invecchiano precocemente, richiedendo continue valutazioni di stabilità al fine di garantire la sicurezza pubblica.